Scroll to top

Pulire gli infissi in alluminio: la guida completa

Che i tuoi infissi siano nuovi o che già abbiano qualche anno alle spalle, la pulizia e la manutenzione di infissi e serramenti sono attività da svolgere con una certa frequenza.

Un grande vantaggio degli infissi in alluminio sta nella manutenzione minima di cui hanno bisogno per rimanere perfettamente funzionanti col passare degli anni.

Infatti, l’alluminio è un materiale ottimo per la costruzione di infissi e serramenti: è duttile, molto leggero, robusto, durevole nel tempo, resistente e stabile, non si ossida facilmente e non richiede grandi azioni di manutenzione come altri materiali.

 

Nonostante sia un materiale a bassa manutenzione, è comunque importante effettuare una pulizia periodica dei tuoi infissi e serramenti in alluminio in modo da preservare gli alti livelli di prestazione e conservare la loro bellezza nel tempo.

La pulizia degli infissi in alluminio è un’operazione di manutenzione semplice ma da non sottovalutare per avere finestre, porte e persiane belle e funzionanti come il primo giorno.

Quanto spesso bisogna pulire gli infissi in alluminio?

Per mantenere i tuoi infissi in alluminio lucidi, brillanti e in condizioni ottimali, è sufficiente una pulizia periodica e regolare.

Le finestre e le persiane sono costantemente esposte a polvere, smog e all’aggressione degli agenti atmosferici esterni. Ma anche l’interno degli infissi si sporca, soprattutto quelli della cucina e del bagno. E hanno quindi bisogno di attenzione se vogliamo mantenerli splendenti.

Per quanto riguarda la frequenza con la quale pulire gli infissi, molto dipende dalla zona in cui vivi. In città o in zone trafficate, dove polvere e smog sono una presenza costante, la pulizia deve avvenire almeno una volta al mese per rimuovere particelle e batteri dannosi per la salute.

Lo stesso vale se vivi in una località marittima dove con una pulizia mensile riesci a combattere la salsedine e contrastare la sua azione aggressiva.

Negli altri casi, invece, a meno che non si verifichino eventi particolari, potresti spolverare e lavare gli infissi indicativamente ogni due o tre mesi ed averli sempre splendenti.

pulizia dei vetri senza aloni

Cosa serve per pulire gli infissi in alluminio

Quali prodotti è meglio utilizzare?

Per la manutenzione degli infissi in alluminio esistono in commercio prodotti specifici, ma puoi comunque ottenere una pulizia profonda ed efficace anche con soluzioni semplici e naturali, che molto probabilmente hai già in casa e che faranno brillare i tuoi infissi.

Infatti, la pulizia ordinaria degli infissi in allumino è semplice e non necessita di tanto materiale. Sono sufficienti:

  • ■ un panno morbido, una pezza in microfibra o una spugna non abrasiva;
  • ■ un detergente neutro, come ad esempio il sapone di Marsiglia o il bicarbonato di sodio, che non deve essere a base di cloro (vietata la candeggina), né a base di ammoniaca.

Il rischio principale quando si puliscono infissi e serramenti in alluminio è quello di rovinarne la superficie e la finitura. Per questo devi evitare l’utilizzo di materiali o sostanze troppo aggressive.

Sono assolutamente vietati strumenti affilati o appuntiti (come coltelli, spatole in metallo o punteruoli), spugne abrasive, detergenti troppo aggressivi e prodotti chimici aggressivi quali solventi, acidi e alcool, dannosi in caso di infissi in alluminio verniciato.

Questi prodotti oltre ad alterate le proprietà dei tuoi infissi e rovinare le finiture del telaio e la verniciatura, potrebbero intaccare irrimediabilmente anche le guarnizioni, riducendo l’efficienza energetica della struttura.

 

Allora come bisogna pulire gli infissi in alluminio? Ecco una piccola guida punto per punto su come pulire in modo efficace gli infissi, le porte e le persiane in alluminio per mantenerli belli, splendenti e perfettamente funzionanti come il primo giorno.

Pulire gli infissi in alluminio

L’alluminio è in sé un materiale molto resistente e per la cura degli infissi sono sufficienti pochi accorgimenti generali.

La pulizia di infissi e finestre inizia con un primo passaggio del panno morbido asciutto o della spugna per rimuovere la polvere e lo sporco superficiale.

Nei punti difficili e nascosti puoi aiutati con una spazzolina morbida o un vecchio spazzolino da denti.

Eventuali residui di sporcizia negli angoli e nelle fessure possono essere rimossi utilizzando un bastoncino di legno o uno stuzzicadenti, facendo attenzione alle guarnizioni, delle quali ci occuperemo più avanti.

Sempre riguardo la pulizia, puoi passare con delicatezza un’aspirapolvere per eliminare i residui di polvere e di sporco da angoli, fessure e guarnizioni.

Durante queste operazioni accertati che non ci siano corpi estranei nelle guide e nelle fessure del serramento.

 

Rimosso il grosso della polvere e dello sporco, arriva il momento del lavaggio con acqua.

Ti basta preparare una bacinella con acqua calda (calda, non bollente), inumidire un panno morbido e passarlo su tutta la superficie.

Passa ovunque con cura senza dimenticarti di nessun angolo e, se lo sporco è abbondante, cambia l’acqua della bacinella. Insisti sulle fessure e sui canali di drenaggio se gli infissi sono molto sporchi; è qui infatti che si accumula polvere, smog e sporco.

Non dimenticare di pulire col panno umido anche le guarnizioni. Se ci sono dei residui di sporco molto resistenti in punti dove non riesci ad arrivare, puoi utilizzare un vecchio spazzolino da denti oppure una spazzola apposita, lasciando asciugare le guarnizioni all’aria, senza strofinare.

Queste prime operazioni di detersione servono ad eliminare la polvere e una buona parte di sporcizia accumulata, iniziando ad ammorbidire eventuali incrostazioni.

Per una pulizia più profonda degli infissi in alluminio e per eliminare eventuali incrostazioni o macchie presenti, puoi utilizzare detergenti appositi oppure utilizzare soluzioni naturali ma altrettanto efficaci.

Quindi, se invece di utilizzare i prodotti in commercio preferisci affidarti ai rimedi naturali, puoi realizzare tre preparati.

  • ■ Bicarbonato e acqua: sciogli in un litro di acqua calda due cucchiai di bicarbonato. Passa il panno sugli infissi da pulire. Non è necessario effettuare il risciacquo.
  • ■ Sapone di Marsiglia e acqua: sciogli in un litro di acqua calda un cucchiaio di sapone di Marsiglia. Immergi il panno nell’acqua saponata e passarlo sugli infissi. Alla fine della pulizia risciacqua il tutto abbondantemente perché potrebbe lasciare delle velature.
  • ■ Aceto e acqua: mescola un litro di acqua calda e una tazza di aceto bianco. Per rendere la soluzione ancora più efficace puoi aggiungere qualche goccia di detergente per i piatti. Immergi un panno morbido e passarlo sugli infissi da pulire e lascia agire. Alla fine della pulizia risciacqua il tutto e asciuga con un panno pulito e asciutto.
pulire gli infissi in alluminio

Creata la soluzione, una un panno per stendere e strofinare il preparato sull’infisso. Per lo sporco resistente ripeti il passaggio più volte.

Una precisazione: alcol e aceto non sono consigliati per tutti i tipi di vernice. Quindi, per non correre rischi inutili, ti consigliamo di utilizzare il classico sapone di Marsiglia o il bicarbonato di sodio. Si tratta di prodotti delicati e molto efficaci anche sullo sporco resistente.

Una differenza da ricordare è che se usi il sapone di Marsiglia devi risciacquarlo, mentre per il bicarbonato quella del risciacquo non è un’operazione necessaria.

 

Per una pulizia perfetta e senza aloni e macchie, risciacqua abbondantemente e asciuga i serramenti in alluminio finché ogni traccia di sporco sarà sparita.

Asciuga con carta e fogli di giornale, un panno per vetri pulito o una vecchia t-shirt. No a carte e stoffe con texture ruvide.

Le guarnizioni, invece, vanno lasciate asciugare da sole.

Per quanto riguarda le parti meccaniche (cerniere, maniglie, ecc), anche queste vanno pulite e lubrificate con uno spray al silicone o al teflon.

In caso di infissi verniciati, bisogna tenere a mente che sono più delicati e richiedono qualche attenzione in più. Qui non vanno assolutamente utilizzati detergenti chimici aggressivi che potrebbero rovinare la vernice.

Infissi in alluminio macchiati

I serramenti in alluminio macchiati o particolarmente sporchi perché esposti costantemente ad agenti esterni, o quelli che si trovano in cucina e in bagno che vengono attaccati da fumi, grassi e vapore, richiedono maggiori attenzioni.

In questi casi puoi creare una miscela densa di acqua e bicarbonato da applicare sulle macchie di grasso o sporco più resistente, da lasciar agire per alcuni minuti.

Per i serramenti non verniciati puoi pensare di aggiunge uno o due cucchiai di aceto di vino bianco, che ha un alto potere sgrassante.

Inoltre, l’aceto è un ottimo anti calcare ed è utile sulle macchie lasciate da piogge molto frequenti o battenti o per l’alluminio di infissi spesso a contatto con l’acqua, come accade per quelli del bagno o della cucina, sulla cui superficie potrebbe formarsi del calcare: lasciate agire acqua e aceto e riuscirete a rimuovere il calcare senza alcun problema.

Una volta eliminate macchie e incrostazioni, pulisci tutto con acqua calda e bicarbonato e asciuga con il panno per vetri.

Pulire le persiane in alluminio

Pulire le persiane è un lavoro un po’ più scomodo, data la loro posizione esterna. Ma il procedimento è lo stesso.

Un consiglio: visto che le persiane sono antipatiche da pulire, usare la soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio permette di fare un passaggio in meno, e non è casa da poco.

Inoltre ci sono alcuni trucchetti che ti possono facilitare il lavoro, come usare uno spruzzino per spandere la soluzione e una scopa pulita a setole morbide da passare all’interno e all’esterno delle persiane.

Per la pulizia delle stecche esistono dei guanti/panno appositi oppure puoi ripiegare su un calzino in spugna da riempire per creare il giusto spessore.

Una volta finita la pulizia ricordati di asciugare la superficie con un panno o un calzino asciutto.

Pulire le porte in alluminio

Anche le porte in alluminio, che siano esterne o interne, vanno trattate come tutti i serramenti in alluminio. Quindi puoi usare gli stessi procedimenti visti sopra.

L’importante è non usare detergenti aggressivi o solventi.

Per le macchie di grasso lasciato dalle mani, puoi usare una soluzione di acqua calda, aceto bianco e detersivo per i piatti da strofinare su tutta la superficie, ripassando un paio di volte nei punti in cui si trovano impronte o macchie più evidenti o tenaci.

Essendo l’aceto più aggressivo delle altre soluzioni, ti consigliamo di provare ad applicare la miscela su un punto nascosto della porta e vedere come reagisce.

Risciacqua con acqua calda e, se necessario, ripeti l’operazione. Poi asciuga.

Pulizia e cura delle guarnizioni

Le guarnizioni sono una componente molto delicata e importante per garantire l’isolamento termico dell’intero infisso. Evitano gli spifferi d’aria tra il battente e il telaio, assicurando una chiusura ermetica.

Residui e impurità possono compromettere il loro funzionamento e, con il passare del tempo, le guarnizioni possono diventare poco aderenti.

Per evitare questo ci sono delle operazioni periodiche da effettuare:

  • ■ controlla regolarmente che le guarnizioni siano nella loro sede e, in caso contrario, riallocarle in posizione;
  • ■ rimuovi la polvere e lo sporco in eccesso con un’aspirapolvere;
  • ■ rinvigorisci le guarnizioni almeno una volta l’anno con dello spray al silicone.

Consigli per non rovinare gli infissi durante la pulizia

  • ■ pulisci le superfici in alluminio quando non sono esposte a fonti di calore diretto, come i raggi solari;
  • ■ utilizza acqua a temperatura massima di 30°;
  • ■ accertati che non ci siano corpi estranei nelle guide e nelle fessure del serramento stesso;
  • ■ pulisci le parti meccaniche con uno spray al silicone o al teflon.
pulizia dei vetri con panno morbido

L’importanza della manutenzione e di un uso corretto degli infissi

Per garantire un buon funzionamento e la durata nel tempo, i tuoi infissi in alluminio hanno bisogno di una semplice manutenzione periodica e una buona lubrificazione:

  • ■ ispeziona almeno una volta l’anno le guide e le fessure del serramento;
  • ■ rimuovi la polvere e lo sporco accumulati;
  • ■ lubrifica almeno una volta l’anno gli accessori di movimento (cerniere, nottolini, cardini, maniglie) con uno spray lubrificante a base di vaselina o grasso antiacido.

Nel caso in cui i movimenti di apertura e chiusura del serramento risultino poco fluidi o difficoltosi nonostante la lubrificazione, è bene contattare personale qualificato affinché controlli lo stato della ferramenta.

 

La manutenzione periodica dei serramenti ne preserva le caratteristiche funzionali e gli indispensabili requisiti di sicurezza, permettendo migliori prestazioni e una durata più lunga.

Ma oltre alla manutenzione, per preservare il loro funzionamento, gli infissi devono essere usati correttamente. Alcuni consigli per un uso corretto:

  • ■ assicura una buona ventilazione dei locali interni per consentire il ricambio dell’aria ed evitare l’accumulo di umidità;
  • ■ evita manovre improprie che potrebbero recare potenziale pericolo (ad esempio nell’utilizzo dell’anta-ribalta);
  • ■ non applicare carichi alle ante e alle maniglie;
  • ■ non manovrare impropriamente le maniglie sforzandole;
  • ■ non posizionare l’anta aperta contro sporgenze;
  • ■ non inserire oggetti tra l’anta e il telaio;
  • ■ non chiudere il serramento con la maniglia in posizione di chiusura.

Cosa fare per gli infissi rovinati?

Se invece gli infissi in alluminio sono rovinati e ti trovi nella condizione di dover sostituirli puoi optare per infissi in alluminio Ponzio che garantiscono qualità in termini di design, sicurezza ed efficienza energetica e non richiedono interventi di manutenzione straordinaria per decenni.

Disponibili in centinaia di colori e finiture, puoi scegliere la soluzione che meglio si addice all’estetica della tua casa. E aggiungere un tocco personale ai tuoi ambienti.

Inoltre, per i nostri infissi puoi richiedere una speciale vernice che garantisce una protezione anti-batterica: Ponzio AB è una linea di vernici in polvere nata per mantenere le superfici igienicamente pulite.

Il sistema di verniciatura a polveri, oltre a soddisfare tutte le caratteristiche protettive e decorative che ci si aspetta da un rivestimento ad alte prestazioni, si caratterizza anche per avere i più alti standard anti-batterici.

I principi anti-batterici per vernici e rivestimenti Ponzio AB inibiscono attivamente la crescita di batteri nocivi e muffe nel prodotto fino al 99,5%, riducendo il rischio di contaminazione. Inoltre, riducono la formazione di macchie e cattivi odori.

I prodotti verniciati con la speciale vernice Ponzio AB non richiedono particolare manutenzione. La protezione è continua contro la colonizzazione batterica per tutta la durata in vita del prodotto e la protezione non viene rimossa neanche durante la pulizia dell’infisso.

Se hai deciso di sostituire i tuoi vecchi infissi con infissi in alluminio Ponzio, contatta il rivenditore Area Ponzio più vicino a te e scopri tutte le nostre soluzioni per i serramenti in alluminio. Potrai osservare e toccare con mano la qualità e vedere tutte le possibili personalizzazioni dei nostri infissi in allumino.

Related posts